brown

I’m already done with school for the year, sooo here’s another pixalized photo #cards #white #gray #brown #pixalized #follow4follow

9 dicembre 2004 Toyota Center, Houston, Texas. Spurs-Rockets. • "Il più incredibile finale di sempre al Toyota Center" . La fonte di questa affermazione è piuttosto attendibile, Flavio Tranquillo. Di fianco a lui un altro personaggio abbastanza credibile, pronuncia poco prima queste parole: "Do you believe in Miracles?", Federico Buffa. • Davanti agli occhi dei prima citati fenomeni in cuffia, il numero #1 in canotta bianca e rossa sta inscenando un colossale finale di partita. T-Mac, al secolo Tracy McGrady. Uno che nel suo repertorio ha esattamente lo stesso numero di espressioni facciali della Monna Lisa di Da Vinci. Gli sono bastati 35 secondi scarsi per scrivere un'indelebile pagina della storia del gioco. 76-68 Spurs a 35'' dalla fine. McGrady mette prima una tripla forzatissima, poi dentro 2 dalla lunetta per gli #Spurs, 78-71. Subito dall'altra parte McGrady si alza in volo, prende il contatto da Tim #Duncan manda per aria la palla. Incredibilmente dentro. Gioco da 4 portato a casa, 78-75. Duncan mandato in lunetta, 2/2. 80-75, 16.2 secondi alla sirena. Time out #Rockets, McGrady riceve palla, si gira in un fazzoletto e mette dentro un'altra tripla impossibile in faccia a Bruce #Bowen. 80-78, -11.2 secondi. Dall'altra parte #Brown deraglia e perde una sanguinosa palla che McGrady raccoglie e porta in attacco lanciando un ultimo disperato appello al cielo a 3 secondi dalla sirena finale. Dentro. The miracle at the Toyota Center. 81-80 Rockets. Compie 39 anni oggi, Tracy Lamar "T-Mac" McGrady jr. #newsaspicchi